Apleona HSG Facility Management

Navigation
Apleona HSG Culinaress: prelibatezze per Airbus

Apleona HSG Culinaress: prelibatezze per Airbus

Herbert Kopf se ne intende di grandi numeri, perché appartengono alla sua quotidianità lavorativa. Bavarese d’origine, il nostro veterano professionista non si destreggia tuttavia con euro o dollaro, bensì con verdure, frutta e altri ingredienti, e lo fa con grande passione e dedizione, perché cucina nel ristorante aziendale della sede Airbus di Taufkirchen. Il simpatico monacense fa parte del grande team di Apleona HSG Culinaress, che sorprende il gruppo aeronautico ogni giorno con nuove creazioni culinarie per i ristoranti aziendali, la mensa dei dirigenti nonché il party service interno per eventi e conferenze. Ben 1600 sono i clienti di cui ogni giorno si occupa Herbert Kopf.

Come si sa, l’amore passa dallo stomaco. Ormai da tempo anche i datori di lavoro hanno riconosciuto l’importanza del servizio di ristorazione. Le mense aziendali da tempo non sono più fabbriche di cibo dalla qualità discutibile. Anzi, si tratta di fucine culinarie creative come nel caso di Airbus a Taufkirchen. Il team di Herbert Kopf riesce in un’impresa che molti suoi colleghi stellati farebbero fatica a eguagliare: la simbiosi tra grandi quantità, qualità elevata e soprattutto sapore raffinato.

Nella cosiddetta “cucina fredda”, Kopf prepara, assistito da due cuochi e tre aiuto-cuochi, innumerevoli antipasti, piatti di insalata, buffet di insalate e dessert. Perché non sono solo i collaboratori del maggiore produttore europeo di aeroplani ad assaporare giornalmente le pietanze calde e fredde che il team di Apleona HSG Culinaress mette nei piatti. Anche innumerevoli ospiti di Airbus, una scuola materna aziendale nonché la mensa dei dirigenti richiedono il massimo livello di qualità al team gastronomico, già perfettamente organizzato. La qualità è d’obbligo. Per gli acquisti Apleona HSG Culinaress punta pertanto su fornitori locali. Questa scelta garantisce da un lato la freschezza e dall’altro è in linea con la nostra strategia di sostenibilità. Le collaborazioni con agricoltori locali e il lavoro di informazione sui prodotti utilizzati rendono l’offerta trasparente. In Apleona HSG Culinaress cucinare è rimasto ciò che è sempre stato: un’abilità artigianale.

“I nostri clienti sono, per così dire, degli ospiti fissi, perché molti di loro consumano ogni giorno dei pasti nei ristoranti aziendali di Airbus”, così Herbert Kopf descrive la differenza cruciale tra la mensa e i numerosi ristoranti nell’area di Monaco con clientela di passaggio. I collaboratori Airbus notano immediatamente eventuali oscillazioni qualitative nella ristorazione del loro datore di lavoro. La qualità infatti non influisce solo sul senso di sazietà dei clienti, bensì direttamente sull’immagine di Airbus come datore di lavoro. I mondi del lavoro sono appunto anche delle realtà di vita. Nella lotta odierna per accaparrarsi i talenti sul mercato del lavoro si tratta di un aspetto della concorrenza da non sottovalutare, ed è pertanto una grossa responsabilità per Apleona HSG Culinaresss.

Oggigiorno l’esigente cliente della mensa non desidera soltanto saziarsi, ma si aspetta varietà culinaria e buon sapore. La disponibilità al cambiamento rappresenta qui la chiave per il successo, ed Herbert Kopf, che lavora nella sua cucina Airbus da 32 anni, lo sa perfettamente. “La gastronomia odierna è soggetta a ondate e trend di moda sempre più forti”, spiega il cuoco. Ciò che in passato piaceva agli ospiti, domani potrebbe già non essere più gradito ai palati esigenti. Per questo motivo Herbert Kopf e il suo team portano nella cucina Airbus tutto il mondo dell’arte culinaria. E ciò comprende anche le settimane a tema, che ad esempio si occupano delle tendenze culinarie attuali, della cucina asiatica o francese, nonché offerte stagionali e una consulenza alimentare ai collaboratori del produttore di aerei per un’alimentazione equilibrata sul posto di lavoro. 

Herbert Kopf e i suoi colleghi puntano, oltre che su una varietà di idee proprie, anche su input creativi provenienti dall’esterno. “Ad esempio di recente abbiamo ospitato nella nostra cucina uno chef indiano. Questa strategia porta sempre nuovi e interessanti spunti per il nostro lavoro quotidiano. Così il cuoco può vedere al di là del suo piatto”, scherza lo chef. E questo è chiaramente apprezzato. A intervalli regolari i collaboratori Airbus vengono interrogati sulla qualità del servizio di ristorazione nella sede. Il risultato a Taufkirchen? Un elevato livello di soddisfazione culinaria. Ciò rappresenta un incentivo per Herbert Kopf e i suoi collegi di Apleona HSG Culinaressa osare ogni giorno qualcosa di nuovo per deliziare i palati.